ANGELOBARBONICREATIVE

Ravenna - ITALIA

+39 327 5611880

angelobarbonidesigner

@gmail.com

Scarica il Curriculum Vitae
Curriculum Vitae.pdf
Documento Adobe Acrobat [2.0 MB]

Chi è Angelo Barboni?

La storia dei creativi è spesso associata a disagi psicologici. L'essenza stessa della creatività è questo disagio, la sua urgenza espressiva la necessità. Il vuoto che i creativi sentono dentro lo colmano solo creando. Chi è dotato di talenti non ne ha merito, il talento è un dono che nasconde gravi mancanze. Basta leggere le biografie degli artisti di varie epoche per rivalutare lo propria normale quotidianità. Quindi chi "soffre" di questo talento sa che non è qualcosa da esibire o di cui glorificarsi, lo vive piuttosto come un demone che morde il cuore, sveglia negli orari più assurdi e isola dagli altri. Tutto il resto sono cjiacchiere da salotto televisivo, impostori truccati, travestiti da artisti o peggio, come pensano che la gente normale pensi si vesta un vero artista. De Chirico vestiva solitamente come un bancario, a parte quando si prestava ironicamente a foto da "pittore nello studio". Nell’ epoca dell’ apparire, viviamo circondati da autoreferenziati furbastri bravi a copiare, magari  da riviste estere o, peggio, da veri creativi senza potere e immagine, e questo accade in tutte le branchie del sapere, non solo nelle arti figurative e in tutti gli aspetti della vita contemporanea, compresa quella politica. E qui mi preme sottolineare un altro aspetto dei creativi, la  curiosità è a 360 gradi e possono interessarsi ad approfondire argomenti  non specifici della loro attività principale. Quante volte rappresentanti  legali di questa società “democratica” messi in crisi dalla mia conoscenza di autodidatta hanno cercato di chiudermi la bocca dicendomi “Lei faccia l’architetto che  sono io il medico, l’avvocato ecc.” per poi copiare pedissequamente le mie idee,le mie ricerche,le mie perizie. Credo che anche questo sia un aspetto della creatività : non sopporta limiti, paletti  alla conoscenza. A questa non  attinge  dall’apprendimento ricevuto, ma attraverso “vibrazioni” che attraversano lo spazio e il tempo. Quando mi chiedono da dove mi arriva un concetto, un idea, un immagine dico che “io sono parlato”. Ho scoperto che era la stessa frase che caratterizzava Carmelo Bene.


Stampa Stampa | Mappa del sito
© ANGELOBARBONICREATIVE - Ravenna ITALIA